Skip links

COSA SIGNIFICA FARE UN PASTO LIBERO?

Pasto libero innanzitutto è  una terminologia che va applicata quando  si sta seguendo una dieta o piano alimentare specifico indicato dal nutrizionista o  dietologo.

Normalmente  dovresti infatti essere  libero di  mangiare come vuoi, si   denomina infatti pasto libero una pasto diverso, perché il resto del  tempo devi seguire  indicazioni precise, volte a raggiungere un  obiettivo specifico e   a  fare in  modo che il nutrizionista abbia  controllo e conoscenza  sul tuo percorso. (Cosa  altrimenti impossibile da fare)

PASTO LIBERO PER CHI STA SEGUENDO UN REGIME ALIMENTARE PRECISO

Quindi posto che si sta parlando di  dieta, quando  il nutrizionista scrive  pasto  libero cosa  significa? 

Ovviamente posso  parlare per me stessa, poiché ogni nutrizionista ha il suo  metodo. 

Per quello che riguarda i  miei  pazienti,  quando indico un pasto libero indico di consumare qualsiasi pasto che desideri, soprattutto se non presente nel  piano alimentare. 

Si  possono consumare più portate (esempio primo secondo dolce)   o portate abbondanti  (pizza, hamburger e  patatine)  e  si  possono consumare  cibi dalle cotture  normalmente non concesse nel  piano alimentare  così come cibi non  presenti.

ECCEZIONI ALLA DEFINIZIONE DI PASTO LIBERO

Se c’è da controllare le  quantità  lo  indico, specialmente se ne  lascio due settimana, magari in  uno scrivo di  consumarlo  libero ma  con  moderazione sulle quantità o numero di portate.

In dieta chetogenica anche il pasto  libero  è  libero per quanto riguarda  quantità e cotture e/o condimenti  purché  cibi che si consumano non contengano  zuccheri e  carboidrati.

Le indicazioni di pasto libero, inoltre, possono anche subire alcune eccezioni  per persone particolarmente voraci nelle porzioni o  nel consumo di  alcol. Alcuni soggetti infatti se si lascati a troppa libertà  sono in grado di   rovinare  tutto  il lavoro fatto in  una settimana! Questo avviene più facilmente per soggetti di sesso maschile, poco attivi  che sono in  grado avvero di consumare grossissime quantità di  cibi e  alcol quando sono  fuori  casa con amici.

PASTO LIBERO PER LA MAGGIOR PARTE

Per tutti  altri quindi,  mangia quello che  voi, quanto ne  vuoi.

Fare un pasto libero a  settimana  ha  due  vantaggi

1)  ti togli la  voglia di alcuni cibi  che vanno moderati normalmente

2)  impari che certi  cibi vanno consumati solo in occasioni speciali e sporadicamente.

3)  ci  permette di proseguire con più costanza nel percorso sia  perché non ti stancherai  presto sia  perché  teniamo più alimentato il metabolismo, poiché la dieta sarà adattata in  questo modo  su un apporto calorico di  base e  già alto e  quindi  in  questo modo andremo più difficilmente o più in la  nel tempo incontro a  stalli dii calo di peso.

PASTO LIBERO PER CHI NON E’ A DIETA

Per come la vedo io ogni pasto è libero; dovremmo  tutti  semplicemente essere consapevoli di cosa mangiare  quanto mangiare e quanto  frequentemente mangiare   l’una  o l’altra  cosa. Ogni scelta consapevole  è una  scelta libera, quindi se mangi più “sano” sceglierei liberamente di  farlo così come se mangerai un  pasto più “condito”  o abbondante sceglierai liberamente  di  farlo! 

Apri WhatsApp!
Come posso aiutarti?
Ciao, come posso esserti utile?
Explore
Drag